Tweet and Travel

8 Luglio 2021

, , ,

Palazzo Daniele, Gagliano del Capo

Sentirsi come a casa in una dimora aristocratica dell’Ottocento. In un piccolo comune del Salento, in Puglia. Tra affreschi, soffitti a volta e opere d’arte contemporanea

Il minimalismo e l’arte contemporanea incontrano gli splendori del XIX secolo nelle nove suite di Palazzo Daniele. Una dimora aristocratica nel centro storico dell’autentico villaggio pugliese di Gagliano del Capo. A pochi chilometri da Santa Maria di Leuca, punto più a sud del tacco d’Italia. Da un lato le spiagge del Mar Ionio, dall’altro le calette del Mar Adriatico.

Questa casa non è un albergo. È la filosofia di Palazzo Daniele. Fa parte, insieme a G-Rough (Roma), di GS Collection dell’imprenditore Gabriele Salini. Il concept? Sentirsi ospite di un palazzo nobiliare di famiglia. Tra arte, design e gastronomia.

«Quante volte ci siamo sentiti dire dalle nostre mamme: “Questa casa non è un albergo”. Questo motto racconta bene la filosofia dei miei hotel. Trasformare dimore private in luoghi di incontro, per i nostalgici del viaggio di una volta. Il concetto di ospitalità racchiude una dimensione intima e quasi domestica. Il servizio è attento e cortese, ma meno impostato. Favoriamo l’autenticità e la genuinità - di cui l’Italia è campione – rispetto agli artificiosi standard operativi da grande catena internazionale» racconta Gabriele Salini.

Costruita in stile neoclassico nel 1861 dall’architetto di fama mondiale Domenico Malinconico, il restyling della casa è stato curato da Gabriele Salini insieme allo studio milanese di interior design Ludovica + Roberto Palomba. Addio al vecchio mobilio, sì al concetto di ‘assenza’.

Il design minimalista mette in luce i dettagli d’epoca: affreschi dell’Ottocento, pavimenti originali a mosaico e soffitti a volta. Il tutto fa da cornice alla collezione d'arte contemporanea del proprietario dell’edificio Francesco Petrucci, ultimo discendente della famiglia Daniele.

Pareti nude, letti king size, arredi essenziali e qualche ritratto di famiglia. Nelle camere le opere d’arte si trasformano in complementi dal design funzionale. Come le lightbox di Simon d'Exea: illuminano e decorano lo spazio. Il colpo di fulmine? Il getto d'acqua che cade da un soffitto alto sei metri su un piatto doccia disegnato dall’artista italiano Andrea Sala.

«Minimalismo e patina. Non è stato scelto, è la casa che lo chiedeva, abbiamo solo ascoltato» spiega Francesco Petrucci. «Il minimalismo è il linguaggio contemporaneo di lettura (ed esaltazione) della patina storica di un luogo magico come Palazzo Daniele» aggiunge Gabriele Salini. «L’estetica del luogo, la sua architettura, l’arte e la sospensione del tempo rendono l’esperienza di ogni visitatore unica e originale».

La giornata a Palazzo Daniele inizia con una colazione fatta in casa da Donata, cuoca originaria di Gagliano del Capo. La sua cucina è il fulcro dell’hotel. Qui rivela agli ospiti i segreti delle sue ricette o i produttori locali da cui si fornisce. E poi un bagno in piscina, una sauna rilassante e un aperitivo di fronte al camino.

«Inizialmente pensavo di trasformare il palazzo in residenze d’artista. Poi la visione del mio caro amico Gabriele sulla nuova ospitalità italiana mi ha conquistato. Un paio di birre e ci siamo stretti la mano» racconta Francesco Petrucci. «I miei ricordi nella casa? Vari, a seconda delle età. La nonna, il pane fatto in casa ogni venerdì, le tartarughe in giardino, da bambino. Gli amici stravaganti e le feste, da adulto. Ma quella è storia recente». 

«Le serate con Francesco a Palazzo Daniele si sono arricchite della presenza di ospiti giovani, colti, aperti e interessanti e di uno staff locale, genuino e professionale. Al pane fatto in casa abbiamo aggiunto le orecchiette e molto altro. E gli amici, così come le occasioni per stare insieme e festeggiare, sono più di prima. Cosa chiedere di meglio?» aggiunge Gabriele.

Nella Kaffeehaus di Palazzo Daniele è possibile prenotare una romantica cena a lume di candela, circondati dal giardino degli aranci. Qui un tempo i nobili intrattenevano gli ospiti con caffè e cioccolata. Su prenotazione: corsi di cucina, pesca sportiva, tour in auto d’epoca e degustazioni di prodotti locali.

www.palazzodaniele.com

Follow my travel tips:
INSTAGRAM @slowlivinghideaway

Dress Lemuria
Dress Lemuria
Dress Lemuria
Dress Lemuria
Dress @ninaleuca

Antonella Machet

JOURNALIST and STORYTELLER - Sono una giornalista e creo contenuti per siti web, social media e materiali promozionali. Mi piace raccontare storie con le parole, ma anche cogliere atmosfere magiche con la macchina fotografica.
https://slowlivinghideaway.com/2021/07/08/palazzo-daniele-hotel-lusso-gagliano-del-capo-puglia/Palazzo Daniele, Gagliano del Capo
  • Condividi:

No comments

Tweet and Travel

Iscriviti alla newsletter per accedere alla Slow Living Hideaway Map.
accedi ora
© 2021 Slow Living Hideaway - Privacy Policy - Brand & Web Design Miel Café Design - Illustrator Dalit Pessach
crossmenuchevron-down